Seminario Gratuito: CREDITO DIRETTO PER I CONFIDI MINORI, OPPORTUNITÀ O CHIMERA

In un mercato bancario-finanziario in cui tutto ruota intorno alla garanzia pubblica gratuita, la tradizionale attività dei Confidi di rilascio della garanzia ha subito una forte disintermediazione a favore della garanzia diretta delle banche.

Si rende pertanto indispensabile per i Confidi operanti nel regime di cui all’art. 112 del T.U.B. trovare nuovi strumenti operativi, accelerando il percorso di trasformazione e integrazione nell’ottica di diversificare l’attività a favore delle imprese.

In questo contesto, l’intervento del legislatore, che con l’articolo 1, comma 256 e ss. della legge n. 178/2020 ha consentito l’erogazione diretta del credito da parte dei confidi minori in favore delle PMI a elevato rischio finanziario utilizzando i contributi del Fondo per la prevenzione del fenomeno dell’usura, assume una grandissima rilevanza non solo per il fatto in se ma anche perchè rappresenta una sorta di “prima apertura” che consente ai Confidi che intendono affrontare questo percorso di acquisire una sorta di “qualificazione” anche prospettica rispetto alle possibilità che in seguito dovranno emergere.

Per i Confidi minori, tuttavia, il comma 258 della norma sopra richiamata subordina l’effettuazione di tali operazioni al possesso di ulteriori requisiti patrimoniali, di governance, organizzativi e di trasparenza, tra i quali citiamo:

• ciascun Confidi dovrà partecipare con risorse proprie per almeno il 20 percento e non oltre il 50 percento dell’importo del singolo finanziamento;

• il tasso di interesse del prestito dovrà essere parametrato, sull’intero finanziamento, alla copertura dei costi di istruttoria e di gestione dell’operazione finanziaria, nonchè, sulla sola quota “a rischio proprio” del Confidi, anche al costo del rischio

• i Confidi minori dovranno adempiere agli obblighi previsti in materia di aiuti di Stato, trasparenza e antiriciclaggio, inclusi il calcolo dell’Equivalente Sovvenzione Lordo (ESL) e la conseguente registrazione delle operazioni sul Registro nazionale degli aiuti di Stato.

Per aiutare i Confidi 112 ad approfittare di questa importante possibilità, soprattutto alla luce della conversione in legge dell’emendamento del DL 27/1/2022 che da la possibilità ai Confidi Minori di erogare credito diretto non solo sui fondi antiusura ma anche sui fondi a valere sulla legge di stabilità, Galileo Network promuove per il giorno 29 MARZO 2022 alle 11.00 un seminario gratuito della durata di circa un’ora, aperto a tutti gli interessati, con il seguente programma:

➢ Requisiti e regole fondamentali per l’autorizzazione OCM alla erogazione diretta di credito a valere sul fondo prevenzione usura.

A cura di OCM – ORGANISMO CONFIDI MINORI

Interviene Salvatore Vescina – Componente del Consiglio di Gestione OCM

➢ Valutazione delle nuove opportunità alla luce degli assetti organizzativi e revisione degli strumenti operativi per i Confidi minori.

A cura di ASSOCONFIDI

Interviene Maria Cristina Petricca – Comitato Tecnico Assoconfidi

➢ Pricing dei Confidi Minori per l’erogazione diretta di credito a valere sul fondo prevenzione usura.

A cura di Asso112

Interviene Luca Zuccotti

➢ Conclusioni

I più cordiali Saluti

Galileo Network